Il progetto Montefeltro Vedute Rinascimentali ( MVR )

Il paesaggio è un bene comune, di tutti e per tutti

Montefeltro Vedute Rinascimentali (MVR) è un progetto che ha lo scopo di ridare luce al "Paesaggio Invisibile". Restituire cioè al mondo 'i paesaggi dipinti' che i pittori del Rinascimento scelsero per gli sfondi delle loro grandi opere che purtroppo s'erano perduti, dentro cinque lunghissimi secoli, tra le insidie della natura e dell'uomo.

MVR intende far vivere i paesaggi ritrovati in ogni loro aspetto storico e culturale.
Paesaggi dipinti del Rinascimento Sfondo delle opere di PIero della Francesca Progetto MVR Il paesaggio invsibile MVR: paesaggi ritrovati
Un progetto realizzato da Rosetta Borchia, Olivia Nesci, cacciatrici di paesaggi, insieme a Silvia Storini, promoter. L'obiettivo è creare nel territorio del Montefeltro un modello museale nuovo, diverso, unico al mondo.

Il territorio italiano è considerato un grande museo, per l'enorme ricchezza dei beni culturali e ambientali. Il suo patrimonio è organizzato e fruibile attraverso percorsi all'interno di luoghi istituzionali, i musei.

Con questo progetto l'opera d'arte non si guarda dentro una cornice all'interno di una stanza, ma offre l'opportunità di entrare direttamente nel quadro, in quella parte che rappresenta il paesaggio.

Il nostro museo sarà quindi fuori dalle mura "convenzionali", perché connaturato ai grandi spazi all'aperto, al sole, al vento, a un "passo dal cielo". Le testimonianze da esporre saranno vive, dinamiche e compenetrabili.

Un'offerta turistico-culturale di assoluta originalità, finora mai presentata, un tesoro di rara qualità rappresentato dalla scoperta nel Montefeltro dei veri fondali delle opere di Piero della Francesca e non solo.