Geologia e Geomorfologia


La causa scatenante della grande frana sembra essere stata climatica: fu proprio tra il 1690 e il 1700 che si verificò l'acme della "piccola età glaciale".

Ad inverni lunghi e molto freddi seguivano mezze stagioni piovosissime ed estati brevi con frequenti acquazzoni. Il 28 maggio del 1700 si abbatté su Maiolo un diluvio d'acqua che durò quaranta ore ininterrotte. Nella notte del 29, mentre ancora pioveva a dirotto si staccò dal monte un grosso ammasso che  franò rovinosamente a valle trascinandosi dietro parte dell’abitato.