Beirut -


7 dicembre 2015 - L'evento, co-organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura di Beirut e da USEK-Université Saint Esprit de Kaslik, è stato aperto da una conferenza, "Alla ricerca dei paesaggi di Piero della Francesca e Leonardo da Vinci", a cura di Maria Cristina Turchi, Responsabile promozione culturale all'estero dell'Assessorato alla cultura Regione Emilia-Romagna.


Beirut -

Inaugurata a Beirut, il 7 dicembre u.s., la mostra “I Balconi di Piero della Francesca”. 

Numerosi i professori e gli studenti libanesi presenti. L’evento, dice il Direttore dell’Istituto di Cultura Edoardo Crisafulli, che è riminese, è una preziosa occasione per stimolare il turismo culturale in Romagna: per la prima volta il pubblico libanese conosce le bellezze naturalistiche della Val Marecchia e del Montefeltro attraverso un percorso artistico.
 “I balconi di Piero” restituisce al mondo 'i paesaggi dipinti' che i pittori del Rinascimento scelsero per gli sfondi delle loro grandi opere: il progetto Montefeltro Vedute Rinascimentali è un alternativo concetto di museo all’aperto.
Da oltre cinquecento anni gli storici dell'arte di tutto il mondo hanno cercato di capire dove fossero collocati geograficamente i paesaggi che facevano da sfondo ai capolavori di Piero della Francesca, Leonardo da Vinci e Raffaello. Alcuni studiosi pensavano che si trattasse di panorami irreali e invece le “cacciatrici di paesaggi” Rosetta Borchia - artista e naturalista - e Olivia Nesci –docente di geomorfologia dell'Università di Urbino - li hanno ritrovati tra le colline del Montefeltro e, in parte, anche della Val Marecchia.
Il progetto, sostenuto dall’Assessorato Cultura della Regione Emilia-Romagna, è già stato presentato con successo ad Amsterdam, Londra, Sofia, Lione, Manama, Helsinki e Cracovia e nel 2016 andrà a Parigi.

Canadian online pharmacy

Richiedi informazioni